« Il sapere si pone di per sé come un ostacolo al delirio d’onnipotenza del denaro e dell’utilitarismo. Tutto si può comprare è vero… Ma non la conoscenza: il prezzo da pagare per conoscere è di ben altra natura. Neanche un assegno in bianco potrà consentirci di acquisire meccanicamente ciò che è esclusivo frutto di uno sforzo individuale e di una inesauribile passione. Nessuno insomma ci potrà compiere al nostro posto quel faticoso percorso che ci permetterà di apprendere. Da L’Utilità dell’Inutile » – Nuccio Ordine.

« Non studiate per più di una-due ore di fila: uno studio quotidiano da sempre da sempre risultati di maggiore qualità e stabilità. Quando lo studente si attende un progresso rapido e anzi immediato, il fallimento è sempre dietro l’angolo. Chi si avvicina ad un libro di scacchi farà dunque meglio ad osservare un vecchio proverbio orientale: “Chi va piano va sano e va lontano” » – Nikolaj Zhuravlev.

« Le doti che si richiedono ad uno scacchista, oltre alla abilità tecnica sono: la pazienza, la lealtà, il disinteresse, il rispetto delle regole del gioco, la consetudine del silenzio e della riflessione, l’astinenza dai vizi che annebbiano il cervello, l’abitudine ad agire con decisione e senza pentimenti postumi, e, finalmente, quell’entusiasmo, quel “fuoco sacro” senza del quale non si potranno mai fare che partite volgari e inanimate » – Ugo Pasquinelli.

« Si tratta comunque di un argomentare classico di chi, a mio modo di vedere in modo strumentale, addita il caso particolare per sostenere la tesi che un settore, un gruppo di persone, un’istituzione, uno sport, una disciplina, eccetera, sono “tutte da sbagliate, tutte da rifare » – Paolo Valente.

« La grandezza di chi sa si può constatare anche e forse soprattutto in questo: spiegare idee e concetti, semplici o complicati, in maniera chiara, lineare e impeccabile a chi non ne sa nulla, ai neofiti, ai principianti, ai profani. » – Martin Eden.

« La fine dipende sempre dall’inizio » – Film “Il club degli imperatori”.

« Il tempo giusto è adesso: Ora il momento giusto è adesso, poiché l’adesso è il solo tempo che c’è. Il futuro sta attendendo che voi lo scriviate e quello che importa è quello che fate ora, in questo momento. » – .

« Bisogna presentarsi bene, dimostrarsi sempre disponibili, essere sorridenti, educati. E poi, metterci anche un pizzico di fantasia. L’altro giorno, ad esempio, una signora mi ha chiesto che cosa avevo nel trolley. “Un set di pentole”, le ho risposto. “Faccia vedere”, ha replicato. Ho aperto il bagaglio e le ho detto che mi ero sbagliato di borsa. Intanto mi aveva fatto entrare in casa. Perché l’importante è varcare l’uscio…». Primo, dunque, entrare in casa. E secondo? «Non mollare. Si parte dal no, sempre che bisogna trasformare in ni’ per poi arrivare a un si. È questo che cerco di trasmettere ai miei agenti: hanno soprattutto bisogno di essere motivati » – .

« Chi non lotta con coraggio non si merita l’ingaggio, chi non lotta con vigore è peggior di un traditore, chi si estranea dalla lotta è un gran figlio de … » – .

« Perché quando incontri le difficoltà, il rischio spesso è quello di arrendersi, tornare indietro. Invece la mia forza è stata voler affrontare le difficoltà e non tornare sconfitto a Lecce » – Antonio Conte.

« A volte tutto quello che serve sono venti secondi di spudorato coraggio, davvero bastano venti secondi di imbarazzante coraggio e posso assicurarti che il risultato può essere meraviglioso » – .

« Per raggiungere un obiettivo come può essere un’alta graduazione o il perfezionamento tecnico, bisogna perseverare costantemente. » – .

« Iniziare un nuovo cammino spaventa. Ma ad ogni passo percorso ci rendiamo conto di come era pericoloso rimanere fermi » – Roberto Benigni.

« Sul piano del lavoro, invece, sto imparando una volta di più che la serietà paga sempre, che la forza dei comportamenti vale più di mille parole e che il senso del gruppo, in una squadra, è un valore fondamentale » – Gennaro Gattuso.

« Il segreto di essere infelici è di avere tempo di chiedersi continuamente se si è felici o no » – Bernard Shaw.

« Per come la vedo io, che sono tutto fuorché fascista, la liberazione dal fascismo è servita a far sì che tutti possano dire quello che pensano: anche se quello che pensano consiste nel rimpiangere la repubblica di Salò. Dopodiché, se davvero credete che impedire a qualcuno di esprimere le proprie idee -per quanto aberranti esse siano- equivalga a neutralizzarle, ritengo che siate degli illusi: quelle idee non solo resteranno tutte al loro posto, ma in più diventeranno clandestine, fornendo a chi le propaganda l’alibi del martirio e facilitandogli il proselitismo. Io rimango convinto che le cattive idee non si combattano silenziandole, ma lasciando che vengano espresse e poi confutandole: e ne sono convinto perché credo nella democrazia. » – Paolo Izzo.

« Semina un pensiero e nascerà un’azione… Semina un’azione e nascerà un’abitudine… Semina un’abitudine e nascerà un carattere… Semina un carattere e nascere un destino…. » – .

« Gli italiani perdonano tutto ma non il successo » – E. Ferrari.

« Il gioco ideato, condotto e allenato da Antonio Conte è il vero leader che moltiplica le qualità tecniche e fisiche di tutti. Antonio non solo possiede passione, entusiasmo, culturadel lavoro e perfezionismo ma ha una sensibilità e un talento che solo i grandi possiedono. » – A. Sacchi.

« … L’approccio di Google è puramente americano: provare, provare, provare e continuare a provare. Ogni tanto qualche idea va al macero (non solo Google Video, ma anche Orkut, Wave, Knot: chi erano costoro?) e ogni tanto si cambia il mondo (il motore di ricerca, Google Maps, GMail, Android). » – Luca Castelli.

« Every Second Counts! » – Lance Armstrong.

« A project is a temporary endeavor undertaken to create a unique product, service or result. » – PMBoK.

« Everything should be made as simple as possible, but no simpler » – Albert Einstein.

« Simplicity is the ultimate sophistication » – Leornardo da Vinci.

« It seems that perfection is reached not when there is nothing left to add, but when there is nothing left to take away » – Antoine de Saint Exupéry.

« Apple ha la straordinaria capacità di individuare problemi che non pensavamo di avere » – Jessica Mintz.

« devo combattere per le cose che posso cambiare, e ad avere pazienza senza sprecare energia su cose che non posso cambiare » – Leornardo.

« Un disgraziato va sempre in chiesa a pregare per vincere alla lotteria. Alla decima volta sente: io ti farei vincere pure, ma almeno compra il biglietto! » – .

« Essere colti non significa ricordare tutte le nozioni, ma sapere dove andare a cercarle » – Umberto Eco.

« Ogni problema ha almeno una soluzione; casomai ha più di una soluzione » – Cesare Romiti.

« Évariste Galois era un matematico prodigio vissuto nella prima metà dell’ 800, già a 16 anni aveva concepito sette teoremi matematici. Si decise a scriverli soltanto la notte prima del duello nel quale morì, ventenne » – Sindrome di Galois.

« Una scimmia posta davanti una tastiera di una macchina da scrivere, schiacciando tasti a caso comporrà “prima o poi” il testo della Divina Commedia » – Paradosso di Borel.

« Work is 1% inspiration plus 99% transpiration » – Albert Einstein.

« Qualunque cosa abbia probabilità non nulla (per quanto piccola) di accadere, accadrà quasi certamente, “a forza di provarci » – Paolo Negrini.

« Se io do un dollaro a te e tu dai un dollaro a me, ognuno di noi ha un dollaro. Mentre se io do un’idea a te e tu un’idea a me abbiamo due idee a testa » – U. Veronesi.

« Meglio dare una canna da pesca e insegnare a pescare piuttosto che regalare del pesce » – Proverbio cinese.

« L’inglese è condizione di libertà; chi non lo sa, resta prigioniero di una cultura locale » – Attilio Oliva.

« I walk slowly, but I never walk backward » – Abraham Lincoln.

« Il genio riesce sempre a vedere la soluzione più semplice, più diretta, quella che, succes­sivamente, gli altri troveranno ovvia. » – Francesco Alberoni.

« Il genio non è un uomo più intelligente o più abile de­gli altri, ma uno che pensa in modo diver­so e fa cose che essi non potrebbero mai fare » – Francesco Alberoni.

« L’unico limite è la fantasia. » – .

« Uno su un milione è approssimativamente la probabili­tà di un parto trigemellare monozi­gote.. Uno su seicento e rotti milioni è la probabilità di vincere al SuperEnalot­to!! » – .

« Poiché il verificarsi di un evento di probabilità molto piccola è sempre poco credibile, il vincitore della lotteria dovrebbe ve­nire arrestato! » – Corrado Gini.

« Dopo la sconfitta arriverò ancora più presto in allenamento » – Mourinho.

« Non aggiungere elementi nuovi quando non servono. Ipotesi più semplici sono quelle più probabili. » – Occam.

« La mente è in grado di ricordare: il 10% di ciò che viene letto, il 20% di ciò che viene ascoltato, il 30% di ciò che viene visto, l’ 80% di ciò che viene ripetuto o descritto liberamente a parole e il 90% di ciò che viene detto e fatto allo stesso tempo. » – .

« Cento che agiscano sempre di concerto e d’accordo prevarranno sempre su mille che agiscano liberamente » – Gaetano Mosca.

« To be, or not to be: that is the question » – William Shakespeare.

« Work is 1% inspiration plus 99% transpiration » – Albert Einstein. My modified version « Work is 1% inspiration, plus 10% organization and 89% transpiration ».